Redes

viernes, 8 de agosto de 2014

Ennio Montariello, clásico de ayer y de hoy



Este es un pintor italiano (¿Se nota?). Practica un realismo clásico más o menos tradicional. Sus figuras femeninas son muy lindas, quizá un poco "dulzonas", pero esta pintura (arriba) la rescato sobre todo por la fuerte presencia de la cultura romana. Me gusta esa mezcla de pintura y escultura y -sobre todo- el tratamiento de transparencia que le da al rostro barbado que aparece atrás.


Más obras








Biografía



Nato a Napoli il 17 maggio 1960, Ennio Montariello vive a Campello sul Clitunno (Pg) nella frazione di Pissignano in via del Castello ,33.
Nel 1978 si diploma presso il Liceo Artistico di Napoli.
Nel 1982 e 1983 si diploma agli Stages Internazionali di pittura di Anacapri (Na):” Questioni delle arti : incontri internazionali”, tenuti da Gillo Dorfles, Joe Tilson, Gianni Pisani, Enrico Baj , Giulio Carlo Argan. , Achille Bonito Oliva, Filiberto Menna , Lea Vergine,Francesco Vincitorio,Mimma Russo. 
Nel 1983 consegue il diploma di laurea del corso di pittura (Maestro Domenico Spinosa) presso l’Accademia delle Belle Arti di Napoli. 
L’evento fondamentale e “potente” nella sua vita di artista è l’incontro con la Scuola internazionale di OntoArte, negli anni Ottanta. 
La corrente artistica dell’OntoArte , il cui fondatore e caposcuola è l’Accademico Prof. Antonio Meneghetti, si caratterizza come movimento di pensiero con cui si indicano tutte quelle manifestazioni artistiche che si motivano sempre dalla intenzionalità ontologico-umanistica,intesa come il formalizzato apriorico del nostro esistere. 
Il riconoscimento della novità del messaggio e dell’apertura di pensiero che questa corrente sottende e suscita, lo induce ad approfondirne lo studio e nel 1989 consegue il diploma di OntoArte in disegno e pittura e diventa, nel 1992, consigliere dell’Associazione Internazionale di OntoArte. 
Nel 1988 partecipa come artista alla Summer Session sulla “Creatività” della Università di S.Cruz di California diretta da F.Barron e I.Conti. 
Nel 1989 consegue il diploma di OntoArte in disegno e pittura .   
Come ricercatore partecipa a numerosi congressi internazionali  e come artista –docente collabora con diversi  enti e partecipa come relatore nel 1995 al XIV    
Congresso Internazionale di Ontopsicologia a Salvador-Bahia in Brasile. 
Nel 1996 sul tema “Inconscio e creatività “ tiene un corso per formatori a Palinuro(Sa) 
Dal 1996 al 1998 collabora con il Centro “Progetto Uomo” di Milano: 
Nel 1999 apre in Umbria una scuola teorico –pratica d’arte ai cui corsi partecipano studenti di diverse  zone d’Italia.  
Nel 2001 tiene corsi sulla creatività in occasione della “Summer Session” organizzata dall’Associazione Internazionale di Ontopsicologia e dall’Università di San Pietroburgo 
Nel  giugno 2003 ,in occasione della Giostra della Quintana di Foligno , realizza la cartolina d’autore per il Rione Morlupo riscuotendo notevoli consensi di critica e di pubblico. 
Nel 2007 diventa membro dell’Accademia Internazionale d’Arte Moderna. 
Numerose sono le sue mostre in Italia e all’estero e i suoi quadri sono entrati a far parte di prestigiose collezioni pubbliche e private. 
La sua formazione artistica risente della lezione rinascimentale e del Caravaggio ,ma la sua ricerca passa attraverso anche percorsi concettuali e surreali. Nei primi anni ’90 si dedica ad un ‘arte più vicina all’informale ,ma  in seguito si concentra su una pittura più figurativa che condensa tutte le sue esperienze artistiche e che tende all’esaltazione del bello come perfezione dell’anima; quindi ad una personale visione dell’infinito.    
Parallelamente alla sua ricerca espressiva, il suo lavoro recente è caratterizzato dalla realizzazione di numerosi ritratti e opere per committenza privata. 
Attualmente è titolare della cattedra di discipline pittoriche presso l’Istituto statale d’arte di Terni. 
L’esposizione permanente dell’artista è nel suo studio d’arte a Borgo San Benedetto – Castello di Pissignano (Pg). 


No hay comentarios:

Publicar un comentario